x
Aggiunto al carrello.
Subtotale carrello (0 articoli):
Mancano alla spedizione gratuita

Chateau Coutet

Chateau Coutet
Informazioni
Regione: Bordeaux (Francia)

La tenuta vinicola Château Coutet sorge a Barsac, una parte del territorio francese particolarmente favorevole alla viticultura. Qui, infatti, le acque del fiume Ciron si uniscono a quelle della Garonna creando un microclima speciale per la maturazione dell'uva. L'influenza dell'oceano e le nebbie estive causano uno shock termico e l'umidità della mattina, sostituita dal calore del pomeriggio contribuiscono a concentrare gli zuccheri negli acini. Inoltre il territorio di Barsac, e di Château Coutet in particolare, è di tipo calcareo-argilloso che favorisce la ritenzione idrica, mentre il terreno freddo rallenta la maturazione. Tutto ciò contribuisce a realizzare vini dorati e puri. I principali vitigni della tenuta sono il sémillon, il sauvignon bianco ed il muscadelle; questi, sapientemente lavorati, danno vita ai vini di punta dell'azienda come lo Chartreuse de Coutet, il Cuvée Madame de Château Coute o il Sauternes - 1er Cru Barsac. La tenuta può vantare una lunga storia, raccontata attraverso gli splendidi edifici che la ospitano. Nel XIII secolo fu, infatti, una fortezza militare della quale conserva ancora oggi la tipica struttura medievale con torri merlate; nei secoli successi gli edifici furono modificati ed ampliati con la costruzione di altre torri, una casa fortificata e una chiesa. L'attività vinicola iniziò già nella metà del 1600 quando Charles Le Guérin cominciò a coltivare vigneti con denominazione "Sauternes". L'attività rimase alla famiglia fino alla fine del 1700. Lo stesso Thomas Jefferson, che diventerà poi presidente degli Stati Uniti, viaggiò a lungo in Francia e nei suoi scritti celebrò Château Coutet come il miglior "Sauternes di Barsac". Nel corso dei secoli, poi, la proprietà seguì le vicissitudini della lunga e travagliata storia francese, passando di famiglia in famiglia ognuna delle quali apportò innovazioni nella coltivazione dei vigneti. Dal 1977 la tenuta è sotto la proprietà della famiglia Baly che se ne è occupata fino al 1994 quando ha firmato un accordo commerciale con la società Baron Philippe de Rothschild. Nel 2010 l'azienda ha iniziato una nuova sfida con la produzione di un vino bianco e secco, l' Opalie de Château Coutet, entrando poi a far parte della top 100 dei vini più pregiati al mondo. La cantina è a conduzione Biologica.

Non ci sono prodotti per questo produttore.

Seguici sui nostri social per restare sempre aggiornato

Vinopuro è un marchio depositato. Tutti i diritti sono riservati. Copyright 2021
E' vietata la riproduzione anche parziale di materiali presenti in questo sito.
Mediaweb Group srl. P.IVA e Cod.Fisc. 05009740969
Le informazioni riportate su Vinopuro.com possono essere soggette a modifiche senza preavviso.
Email: [email protected]