x
Aggiunto al carrello
Totale carrello (0 articoli):
Mancano alla spedizione gratuita

Chiarli Cleto

Chiarli Cleto
Informazioni
Regione: Emilia Romagna (Vini italiani)
Anno di fondazione: 1860
Ettari vitati: 100
Produzione annua: 900000 bottiglie
Enologo: Franco De Biasio, Michele Faccin
Indirizzo: Via Belvedere, 8 - 62020 Castelvetro (MO)

Nel 1860 Cleto Chiarli cessa l’attività di oste per dedicarsi unicamente alla produzione di Lambrusco che fino ad allora aveva prodotto per soddisfare il fabbisogno dell’osteria. Una tappa epocale che segnerà la strada della futura generazione, ma anche una rivoluzione nelle vendite del Lambrusco. Infatti già allora Chiarli capì l’importanza di produrre Lambrusco in bottiglia e mise a punto le basilari tecniche di vinificazione di questo particolarissimo vino che, proprio solo in bottiglia, diventa frizzante per rifermentazione naturale. L’azienda prospera fino ad arrivare ad una produzione di oltre 1 milione di bottiglie l’anno allargando i propri confini. Per le sue caratteristiche il Lambrusco Chiarli miete successi oltre che sul mercato italiano anche in America, Argentina, Francia, Inghilterra e Germania. Purtroppo nella primavera del 1944, nel pieno della sua espansione, la Cantina nel corso di un devastante bombardamento su Modena effettuato dalle forze alleate viene completamente distrutta. L’attività cessa. Nel 1946, dopo due anni di inattività, la cantina viene ricostruita dai figli di Anselmo. Giovanni e Giorgio prendono in mano le redini dell’azienda. Il Lambrusco Chiarli non è dimenticato, le ordinazioni arrivano un po’ da tutte le parti del Paese e dall’estero, la cantina riprende a vivere. Nel 1959  la Chiarli è la prima azienda vitivinicola a introdurre in  Emilia-Romagna il “Metodo Charmat” grazie al quale la rifermentazione del Lambrusco viene gestita in recipienti chiusi “cuves closes” con il risultato finale di un vino più  profumato, più fruttato e più variegato. Nel 1989 muore Giovanni e nel 2002 Giorgio. Sono i figli Anselmo e Mauro, la quarta generazione, che si appresta a continuare l’opera tracciata dal bisnonno Cleto. E’ un eredità “pesante” ma stimolante per i due fratelli che hanno le idee ben chiare su come continuare l’attività e lo sviluppo della Cantina Chiarli, la più importante Azienda vitivinicola privata dell’Emilia Romagna produttrice di Lambrusco. Nel 2000 dall’antica e storica azienda escono oltre 20 milioni di bottiglie di Lambrusco e altri vini emiliani di cui il 50% vendute all’estero, in mercati sempre più competitivi ed agguerriti. La Chiarli riesce a conquistarli presentandosi con un marchio che garantisce da sempre vini doc di ottima qualità. Nel 2003 la nuova Cantina, dedicata a Cleto Chiarli capostipite e fondatore della Storica Azienda Vinicola modenese, inizia a produrre. Arrivano dalle vigne di proprietà le migliori selezioni di uve che vengono vinificate, imbottigliate e firmate col marchio Cleto Chiarli. La cantina “Cleto Chiarli” di Castelvetro rappresenta per la famiglia Chiarli un momento importante perché va a coronare una storia iniziata a Modena 152 anni fa nel 1860 dal fondatore Cleto.

Prodotti Produttore
13 prodotti.
Ordina
Seguici sui nostri social per restare sempre aggiornato

Vinopuro è un marchio depositato. Tutti i diritti sono riservati. Copyright 2021
E' vietata la riproduzione anche parziale di materiali presenti in questo sito.
Mediaweb Group srl. P.IVA e Cod.Fisc. 05009740969
Le informazioni riportate su Vinopuro.com possono essere soggette a modifiche senza preavviso.