Elimina filtri
Filtri

Jura 

La coltivazione della vite nello Jura è datata all’epoca romana: la regione è molto piccola (solo circa 2000 ettari vitati), ma propone una viticoltura interessante. I più importanti vitigni coltivati sono 5, di cui 2 a bacca bianca (Chardonnay e Savagnin) e 3 a bacca nera (Pinot noir, Poulsard e Trousseau). I vini più famosi della regione sono il Vin de Paille che è ottenuto lasciando appassire i grappoli almeno per 6 settimane su letti di paglia in ambienti ben aerati e asciutti. Al termine dell’appassimento, le uve vengono spremute e sottoposte ad una lenta fermentazione e lasciato maturare in piccole botti di legno per almeno tre anni. Si ottiene un vino passito avvolto da note di frutta esotica, arancia candita e miele, e il Vin Jaune le cui uve di Savagnin sono raccolte tardivamente ed il mosto messo ad affinare in botti scolme, per 6 anni e tre mesi, senza che vengano effettuati travasi o colmature. Il vino è sottoposto, infatti, ad ossidazioni controllate grazie alla formazione di un velo (voile) che lo protegge. Il risultato è un vino dal colore giallo dorato con profumi di curry, di scorza di arancio amara, noce, mandorla e mela cotogna. Il gusto è secco. Terminato l’affinamento il vino viene poi imbottigliato nelle tradizionali bottiglie dalla forma tozza, chiamate “clavelins”. L’importanza di questa tecnica, quasi un rito sacro, durante il quale il vino arriva a maturazione e si arricchisce di profumi e sapori, è celebrato con una vera e propria cerimonia: “la percée du Vin Jaune”.

riduci.

Seguici sui nostri social per restare sempre aggiornato

Vinopuro è un marchio depositato. Tutti i diritti sono riservati. Copyright 2019
E' vietata la riproduzione anche parziale di materiali presenti in questo sito.
Mediaweb Group srl. P.IVA e Cod.Fisc. 05009740969
Le informazioni riportate su Vinopuro.com possono essere soggette a modifiche senza preavviso.
Email: clienti@vinopuro.com - Tel: (+39) 02.92958520